NUOVI BLACKMAGIC HYPEDECK STUDIO HD

Blackmagic Design ha annunciato una nuova linea di HyperDeck Studio con un design ottimizzato, codec migliori e registrazione su supporti di memoria differenti. Tutti i modelli registrano e riproducono file H.264, ProRes e DNx, e audio PCM o AAC. Sono compatibili con schede SD e UHS II, e il modello Pro anche con i dischi SSD.

HyperDeck Studio permette di registrare file video di qualità broadcast su schede SD e dischi SSD. Tutti i modelli registrano file H.264, Apple ProRes o DNxHD con audio PCM o AAC, e il modello 4K anche in H.265. I generatori interni di timecode e riferimento sincronizzano i deck quando registrano in modalità ISO. Queste potenti funzioni fanno di HyperDeck Studio la soluzione perfetta per il broadcast, la produzione dal vivo e il digital signage multi schermo.

I nuovi registratori HyperDeck Studio sono stati del tutto ridisegnati con decine di nuove funzioni. Le versioni più avanzate hanno controlli frontali stile broadcast e un maggior numero di connessioni sul retro.

La nuova linea HyperDeck Studio comprende quattro modelli. Il modello HD Mini ospita connessioni 3G-SDI e registra e riproduce file H.264, ProRes e DNxHD su schede SD, schede UHS II e dischi USB esterni nei formati SD e HD fino al 1080p60. Il modello più grande HD Plus presenta migliori controlli di trasporto, connessione cuffie e speaker frontali, uscita 6G-SDI con riempimento e chiave, monitoraggio SDI e registrazione in H.264 fino al 1080p60 o in ProRes e DNxHD fino al 2160p30. Largo una unità rack e simile alla versione HD Plus, il modello HD Pro aggiunge due slot per SSD e una manopola in metallo lavorato con frizione. Infine, il modello 4K Pro ad altissima prestazione registra in H.264, H.265, ProRes e DNx in SD, HD e Ultra HD negli standard fino al 2160p60.

HyperDeck Studio presenta i classici controlli di trasporto dei deck e una manopola jog / shuttle / scroll. Oltre al video, il display LCD consente di monitorare l’audio con gli accurati indicatori di livello a scelta tra VU e PPM. Grazie ai controlli stile VTR e al display LCD integrato, HyperDeck Studio è veloce da usare e facile da imparare.

Tutta la linea HyperDeck Studio permette di registrare sulle schede SD e UHS II invece di altri costosi supporti di memoria. I modelli Pro ospitano anche due slot SSD per una maggiore flessibilità. Per registrare si può anche ricorrere a dischi USB esterni. Una scheda da 1 TB è in grado di registrare 58 ore a 2160p60 Ultra HD in H.265, 157 ore a 1080p59.94 in H.264, e più di 6 giorni in HD.

Tutti gli HyperDeck Studio sono provvisti di due slot per registrare senza interruzioni. Quando la prima scheda è piena, la registrazione continua automaticamente sulla seconda. È una funzione perfetta per i lunghi eventi dal vivo perché la scheda piena si può sostituire a caldo mentre l’altra prosegue con la cattura.

HyperDeck supporta i codec più utilizzati al momento. Oltre ai file DNx e ProRes, sono compatibili l’H.264 con livelli di qualità fino al 4:2:2 a 10 bit per le registrazioni nei formati NTSC, PAL, 720p, 1080p e 1080i interlacciato. Il modello 4K accetta anche l’H.265 per registrare in Ultra HD. Con rapporti di compressione da 60:1 a 285:1 si ottengono file piccolissimi di autentica qualità broadcast. L’audio è a scelta tra PCM non compresso e AAC per pubblicare su YouTube. Tutti i modelli ammettono i formati disco ExFAT e HFS+ e registrazioni di lunga durata in un solo file. Le versioni Plus e Pro supportano persino ProRes 4444 riproducendolo con riempimento e chiave.

HyperDeck Studio offre connessioni video e audio 3G-SDI, 6G-SDI o 12G-SDI a seconda del modello, e una porta HDMI per collegare televisori e proiettori. Sulle versioni Pro e Plus trovano spazio anche un’uscita SDI di monitoraggio con informazioni a schermo, e due uscite SDI che riproducono file ProRes 4444, ideali per sfruttare insieme il riempimento e la chiave per il keying con gli switcher di produzione live. Con il modello 4K è possibile copiare i file in rete ad altissima velocità con 10G Ethernet.

L’SDI multi-rate permette di lavorare con gli standard video più utilizzati. Sono inclusi NTSC e PAL per i formati SD; 720p50 e 720p59.94p per gli standard 720p HD; 1080i50 e 1080i59.94 per i formati 1080i HD interlacciati; e 1080p23.98, 24, 25, 29.97, 30, 50, 59.94 e 60p per i formati 1080p HD. HyperDeck supporta persino i formati 1080 PsF, e il modello 4K anche i formati Ultra HD fino al 2160p60 e i rate del 2K e del 4K DCI fino a 30p.

Grazie al supporto per webcam sulla connessione USB, HyperDeck Studio è compatibile con numerosi software. Infatti il computer rileva HyperDeck come una normale webcam pur essendo una sorgente video di qualità broadcast. Tra gli altri, sono compatibili Zoom, Microsoft Teams e Skype, e i software di live streaming come Open Broadcaster e XSplit Broadcaster.

La compatibilità con gli avanzati standard HDR apre le porte agli ultimi flussi di lavoro per il cinema. Durante la registrazione, gli ingressi SDI e HDMI rilevano gli standard video HDR e taggano i file con le relative informazioni. I formati PQ e HLG dei metadati statici sono gestiti secondo lo standard ST2084. HyperDeck Studio Plus e Pro consentono anche di caricare una LUT 3D sull’uscita di monitoraggio per applicare look specifici o convertire la gamma film in video.

HyperDeck Studio offre audio SDI multicanale professionale e registra fino a 16 canali. A seconda del numero di canali selezionato, gli indicatori di livello dello spazioso overlay di monitoraggio SDI mostrano 2, 4, 8 o 16 canali contemporaneamente. Gli indicatori garantiscono tempi di risposta precisi e si possono abilitare in versione VU o PPM dall’apposito menù del display LCD.

Durante la registrazione, se il supporto di memoria pieno non viene sostituito in tempo, o se è troppo lento, si rischia di perdere fotogrammi. HyperDeck Studio 4K Pro elimina questo problema perché consente di installare un flash disk M.2 come cache. La cache subentra automaticamente e registra i contenuti se i supporti di memoria primari non sono veloci a sufficienza, per esempio modelli di bassa qualità o dischi esterni, o se sono pieni. La cache consente persino di registrare i formati troppo veloci per i supporti, quindi anche l’Ultra HD su un lento hard disk USB meccanico.

Grazie ai generatori interni di timecode e sync è possibile usare diversi HyperDeck per il digital signage e le registrazioni multicanale. I generatori interni rimandano a uscite dedicate per il segnale di riferimento e il timecode. Avanzano liberamente di default, ma connettendo un riferimento o un timecode agli ingressi, vi si agganciano in automatico. Questo permette di collegare gli HyperDeck a cascata e creare array o gruppi di registratori perfettamente sincronizzati.

HyperDeck Studio si può impostare su una lingua a scelta tra inglese, cinese, giapponese, coreano, spagnolo, tedesco, francese, russo, italiano, portoghese, turco, polacco e ucraino.

I file registrati da HyperDeck Studio sono compatibili con qualsiasi software di post produzione. In H.264, i file si possono caricare direttamente dal deck sui servizi di streaming come YouTube, Facebook, Vimeo e Twitter. Funzionano sui comuni software di montaggio tra cui DaVinci Resolve, Apple Final Cut Pro, Adobe Premiere Pro e Avid Media Composer perché HyperDeck adotta gli stessi formati di file usati in post produzione. Anche i software di VFX come Fusion e Adobe After Effects supportano questi file. Poiché HyperDeck registra sui dischi formattati sul computer, basta aprirli e cominciare il montaggio senza dover transcodificare o convertire i file.

Per chi cerca una soluzione broadcast portatile, HyperDeck Studio HD Mini miniaturizza quasi tutte le funzioni in un elegante design compatto largo 5 pollici che occupa solo un terzo del rack. In una sola unità si possono quindi installare tre registratori. Basta collocarli sulla mensola accessoria Teranex Mini Rack Shelf e avvitarla all’armadio rack. HyperDeck Studio Mini si può anche accostare ad altri moduli, per esempio a Teranex Mini Analog to SDI 12G per convertire l’ingresso da analogico a SDI e completare l’archiviazione comodamente dallo stesso rack. HyperDeck Studio HD Mini è perfetto anche a sé stante sulla scrivania.

 

Caratteristiche di HyperDeck Studio

  • 4 modelli dal design elegante
  • LCD a colori integrato completo di informazioni di stato
  • Due slot per schede di memoria per registrare no-stop
  • Registrazione in file H.264/5, ProRes e DNx
  • Connessioni broadcast di ultima tecnologia
  • Modelli a scelta tra 3G-SDI, 6G-SDI e 12G-SDI
  • USB (rilevato come webcam) compatibile con i software video
  • File registrati compatibili con l’HDR
  • Audio digitale multicanale professionale
  • Generatori interni di timecode e sync per le registrazioni ISO
  • Software disponibile in 11 lingue
  • Compatibilità con i software di montaggio e VFX
  • Modelli compatti larghi 1/3 RU
Indietro
Messenger Logo